Mezzomonte – Busa Bernart

Le previsioni avevano previsto une leggera foschia che comunque avrebbe dovuto dissolversi verso metà mattina.
Alle 6.30 ci troviamo sul parcheggio del Bar de Stale, presente su uno dei tornanti che dalla strada di Coltura di Polcenigo va verso Mezzomonte, il sole oramai è sorto, l’aria è frizzantina e decidiamo di muoverci per iniziare a scaldarci.
Non parcheggiamo sul parcheggio del Bar per educazione e lasciamo la macchina lungo la strada.
Da dietro il locale parte il sentiero CAI982 , siamo a quota 350 slm circa, il primo tratto è secondo me quello più impegnativo, il sentiero è molto “sassoso” ed ha una buona pendenza, in meno di 1,5 km saliamo di circa 400 metri.
Alla partenza troviamo la tabella che ci indica un tempo di percorrenza di 2,45 ore per l’arrivo in Busa Bernart.

costone
Dopo i primi 600 metri circa troviamo al primo bivio, a sinistra si imbocca il sentiero CAI981 che va verso Malga Costa Cervera, noi teniamo la destra proseguendo il sentiero d’origine, la tabella indica Casera Busa Bernart / Casera Ceresera.
Durante il percorso qualcuno che evidentemente non ha sufficiente educazione e rispetto della montagna ha imbrattato con spray fluorescente per mettere in evidenza alcuni passaggi.
Durante la camminata ci imbattiamo in due zone d’interesse, la prima relativa ad una zona sorgiva, con un piccolo fuori pista si arriva in prossimità di questo rigagnolo d’acqua.

sorgiva
Sorgente

Successivamente ci imbattiamo in una Risina, un canale scavato in parte nella roccia ed in parte acciotolato che veniva utilizzato per far “scivolare” i tronchi a valle.
Ne approfittiamo per riprendere un pò di fiato per poi rimetterci in marcia e fare tutta una tirata fino alla Lobia.
La Lobia è una struttura di riparo posizionata su un meraviglioso punto panoramico e qui siamo a quota 805 slm, circa a metà del nostro percorso di andata.

La camminata continua e piano piano il bosco si dirada per lasciare spazio alla radura.
La pendenza cala leggermente ed il panorama inizia a diventare veramente splendido, peccato per la nebbia che non accenna a sparire.
Durante la salita non incrociamo nessuno ad eccezione di un signore che viaggia ad un passo molto più spedito del nostro.
Ad un certo punto si rientra in una piccola boscaglia e li troviamo Fontana Buset, un piccola fontanella di acqua sorgiva buonissima, prendiamo l’occasione per mangiare qualche biscotto e rifocillarci un pò, ormai siamo a buon punto.

Continuiamo a salire, iniziano a vedersi alcune tracce di neve e alla nostra destra si innalza il Torrione (o Torion come lo chiamano tutti).
La neve si fà sempre più fitta, ormai è più ghiaccio che neve e ne approfittiamo per ripassare sulle tracce già battute.

Poi finalmente arriviamo a Busa Bernart, quota 1250 slm, deserto totale, il silenzio ci rilassa, giochiamo un pò con la neve e mangiamo qualche altro biscotto per poi riprendere la via del ritorno rifacendo il sentiero a ritroso.

20160320_100726
La discesa fila liscia un passo dopo l’altro, la stanchezza inizia un pò a farsi sentire ma la soddisfazione è veramente tanta.

Infine torniamo completamente a valle, contenti, stanchi ma contenti.
E’ stata una camminata splendida, ricca di panorami e di emozioni, tanto che alla fine ci siamo ripromessi di rifarla quanto prima con qualche variante di percorso.

mappa

Annunci

One thought on “Mezzomonte – Busa Bernart

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...