Cara catastrofe – Le luci della centrale elettrica

Vasco Brondi in arte “Le luci della centrale elettrica” è un cantautore Ferrarese.
Come spiega lo stesso Vasco il titolo di questa canzone è un paradosso: “È il guardare la realtà, anche quando ti sembra dura e forte, con propositività, perché ci sono dei tempi e luoghi che sono felici e che ci sono cari.”

CARA CATASTROFE

Sventoleremo le nostre radiografie per non fraintenderci
ci disegneremo addosso dei giubbotti antiproiettili
costruiremo dei monumenti assurdi per i nostri amici scomparsi
e vieni a vedere l’avanzata dei deserti, tutte le sere a bere
per struccarti useranno delle nuvole cariche di piogge
vedrai che scopriremo delle altre americhe io e te
che licenzieranno altra gente dal call center
che ci fregano sempre
che ci fregano sempre
che ci fregano sempre
che ci fregano sempre
cara catastrofe, le impronte digitali e di notte le pattuglie che inseguono le falene
le comete come te
tra le lettere d’amore scritte a computer
che poi ci metteremo a tremare come la california, amore
nelle nostre camere separate
ad inchiodare stelle
a dichiarare guerre
a scrivere sui muri che mi pensi raramente
che ci fregano sempre
che ci fregano sempre
che ci fregano sempre
che ci fregano sempre.
e per struccarti useranno delle nuvole cariche di piogge
adesso che sei forte che se piangi ti si arrugginiscono le guance
e per struccarti useranno delle nuvole cariche di piogge
adesso che sei forte che se piangi ti si arrugginiscono le guance
ti si arrugginiscono le guance
ti si arrugginiscono le guance
ti si arrugginiscono le guance
ti si arrugginiscono le guance

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...