Pina Maisano Grassi

Giuseppina Maisano Grassi è morta a seguito di un malore.
Giuseppina Maisano Grassi era una donna simbolo, simbolo di un’Italia in cerca di giustizia e di libertà da un sistema che invece tende ad opprimere e a vincolare sfruttando le peggiori forme di gestione del paese, il sistema mafioso.
Moglie di Libero Grassi, un imprenditore che nei primi anni ’90 era stato messo alle strette da un esattore mafioso per la riscossione del pizzo, ma al quale decise di opporsi denunciando tale sopruso e rendendo di dominio pubblico la propria opposizione tramite il Giornale di Sicilia.
La cosa ebbe un forte impatto mediatico, pochi erano quelli con il coraggio di denunciare fatti del genere.
Il 31 Agosto 1991 Libero Grassi venne ucciso.
Bisognerà aspettare il 1997 affinchè vengano arrestati gli esecutori dell’omicidio e addirittura il 2004 per sapere chi sono alcuni dei mandanti, Bernardo Provenzano, Totò Riina, Pietro Aglieri.
Pina da quel momento diventa il simbolo della lotta al racket mafioso, porterà avanti per il resto della sua vita la lotta alla mafia e sarà promulgatrice di una rivolta sociale contro il pizzo.

Queste sono le donne che rendono l’Italia un grande Paese.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...