Proud for Pride

Sabato 26 giugno ero a Londra con la famiglia, mia moglie l’aveva già visitata, io ed i piccoli mai.
Come tutti i viaggi, cerchiamo di rispettare un itinerario predefinito al fine di poter ottimizzare il rapporto tempo a disposizione-cose da vedere.
Per ics motivi verso metà mattina decidiamo di spostarci, prendiamo la metro e scendiamo alla fermata di Oxford Circus, notiamo fin da subito grande affluenza ma è una grande città e la cosa ci sembra normale.
Appena risaliamo in superficie ci accorgiamo essere in corso una parata, ecco svelato il perché di tanta gente, basta qualche secondo per capire che si tratta del Gay Pride.
Ci siamo finiti per caso, non avevamo sentito nulla nei giorni prima, nessun manifesto, nessuna pubblicità, eppure la folla era immensa, già Londraè multietnica di per sé ma era evidente fosse arrivata gente da tutto il mondo per partecipare a questo evento.
Voglio essere onesto e sincero soprattutto con me stesso, per anni ho fatto fatica a capire e ad avere un’opinione ben chiara sul mondo omosessuale, in fondo credo sia sempre difficile far accettare a se stessi un qualcosa che sia diverso dalla natura personale di ognuno di noi (discorso che vale non solo per l’omosessualità ma un po’ per tutto, religione, politica, etica etc etc) quindi per diverso tempo ho schivato l’argomento volutamente, ho cercato di convincermi che non ero obbligato ad avere per forza un’opinione in merito perché la cosa comunque non mi riguardava, ma poi, come sempre, in fondo in fondo tendi sempre a giudicare e un mononeuronico come me molto spesso incapace di vedere le sfumature delle cose doveva per forza decretare o bianco o nero e quasi sempre la sentenza era nero.
Poi gli anni passano, si vedono molte cose, si imparano ancor più cose, si vivono esperienze, arrivano i figli e ti accorgi che il tuo modo di pensare cambia, ti poni le stesse domande di prima ma non te la senti più di dare le stesse risposte e un po’ ti senti in colpa anche per questo, ti sembra di essere uno di quei politici che un anno stanno da una parte e l’anno dopo dall’altra, l’unica cosa che ti differenzia alla fine è che gran parte di loro hanno un interesse puramente economico mentre tu l’unico interesse che hai è quello di mettere a tacere la voce della tua coscienza.
Oggi, che mi ritrovo con 40 anni sulle spalle il mio punto di vista è radicalmente cambiato, non so ancora se capisco in pieno, ci sono degli aspetti su cui sto ancora cercando una risposta che mi convinca, ma mi sento in pace nel vedere che esiste una realtà gay, una realtà serena, intelligente e ricca di sentimento ed emozioni, ma soprattutto ho capito che la loro richiesta di poter avere la possibilità di unirsi civilmente o religiosamente è lecita, corretta e sentimentalmente umana.
E adottare un bimbo? Si due papà o due mamme possono essere degli ottimi genitori, anche dei pessimi genitori, ma non è cosi anche nelle coppie etero? Che domane si farebbe un bambino con due genitori dello stesso sesso? Non lo so e non so che risposte si darebbe, ma vista la reazione di mio figlio di 11 anni davanti ad una manifestazione del genere e dopo che gli abbiamo spiegato di cosa si trattasse sono portato a credere che sia più difficile per un adulto rispondere a quelle domande che per un bambino.
Detto questo sono rimasto molto colpito, una festa coloratissima, una festa unita e compatta dove omosessuali e eterosessuali sfilavano e festeggiavano insieme, dove perfino qualsiasi negozio aveva esposto bandiere, cartelli o messaggi a favore dei diritti gay, dove i commessi ti servivano con l’arcobaleno disegnato sul volto, dove polizia, pompieri, medici sfilavano in divisa ufficiale perché il loro orientamento sessuale non venga più discriminato nell’ambito lavorativo.
Mi ha impressionato vedere una comunità mussulmana molto ampia con un sacco di cartelli nei quali si diceva che Allah ama tutti, anche loro, si certo ho visto cose simili anche per i cattolici ma ho sempre creduto che la religione mussulmana fosse molto restrittiva su certi argomenti e quindi un messaggio del genere mi è sembrato molto forte.
La religione cattolica invece ha dimostrato ampiamente di essere concettualmente contro l’omosessualità per poi praticarla di nascosto….se con dei minori meglio.
Un applauso continuo accompagnava la parata, palloncini e bandiere ovunque, un clima veramente di felicità.
Mia figlia, 9 anni, per mano con la mamma ad un certo punto l’ha guardata e in tutta serenità le ha detto “Mamma, noi due ci vogliamo bene e ci teniamo per mano, siamo due lesbiche perfette”, la dimostrazione che forse usiamo i bambini per giustificare cose che noi presunti grandi non sappiamo capire.
Scrivere quest’articolo ha richiesto il suo impegno quindi apprezzate, anche questa è una forma di coming out.

Annunci

10 pensieri riguardo “Proud for Pride

  1. E bello un mondo fatto di “diversità” che si rispettano e si integrano. Forse non condivido totalmente alcuni punti, ( es. padre e madre intesi come maschile e femminile, yang e yin sono fondamentali per la crescita equilibrata di un bambino secondo me…, ma lo è anche la cura e l amore… ) ma mi piace molto quello che hai scritto. Bel post. Felice serata ☺

    Liked by 2 people

  2. Mi sono ritrovato in molte cose che hai scritto, anch’io in passato ero perplesso e aggiravo l’ostacolo, poi ho cercato di capire e recentemente ho avuto l’opportunità di conoscere una coppia gay, persone meravigliose che mi hanno fatto aprire gli occhi, e ho scoperto anche che se hai dei dubbi non devi fare altro che chiedere. Gran bel post.

    Liked by 1 persona

  3. al commento di tua figlia mi è scesa la lacrima. Ecco perchè quando diventiamo genitori purtroppo o per fortuna non possiamo più non avere idee sulle cose….e spesso loro sono molto più aperti e intelligenti di noi

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...