Geocaching a Dardago

Non ce l’ho fatta ad alzarmi presto domenica mattina, nonostante la sveglia abbia suonato (forse più volte) il display ha dovuto attendere le 8.34  prima di vedermi alzare.
In cucina mi trovo figli e moglie pronti a ridere e a prendermi in giro per essermi alzato per ultimo…io che dovevo svegliare tutti per andare a fare un pò di geocaching di gruppo.
Organizziamo una colazione veloce per poi metterci in moto, insisto per far indossare a tutti pantaloni lunghi in quanto erbacce, ortiche e zecche con tutta la pioggia che c’è stata generalmente prendono possesso dei sentieri (per il giro che abbiamo fatto scopriremo poi che non ce n’era assolutamente bisogno).
Come da accordi presi la sera precedente a cena, scegliamo questa volta di andare nella zona di Dardago, quindi prendiamo il nostro zainetto e partiamo in macchina.
Dalla Pedemontana giriamo a sinistra vero Dardago, teniamo Via Brait, per poi infilarci a sinistra in Via Parmesan, li troviamo un piccolo parcheggio, partiamo a piedi e pochi metri dopo sulla sinistra c’è Via Rui De Col da cui parte l’ITA (Itinerario del Torrente Artugna), in realtà oggi ne faremo solo un breve pezzo perchè la nostra mission si limita a cercare le cache.
Iniziamo la salita, fa caldo e si suda facilmente, il sentiero è sgombro e facilmente percorribile, probabilmente pulito anche perchè è zona di mountain bike che in effetti incrociamo mentre scendono.
Raggiungiamo velocemente la zona interessata e neanche tempo di mettersi a cercare che troviamo la cache vandalizzata, qualcuno l’ha trovata, probabilmente non sapendo di cosa si tratta l’ha aperta e rovesciato tutto a terra, lasciando li, da bravi geocacher, la ripristiniamo e dopo esserci loggati la riposizioniamo in quello che presumibilmente è il suo nascondiglio originale.

Poi scendiamo e torniamo alla macchina per spostarci nella zona della chiesetta di San Tomè, puntiamo a tre cache su questa zona.
Parcheggiamo la macchia di fronte al ristorante Lo Chalet e ci inoltriamo per il sentiero che porta alla sopracitata chiesetta, sentiero che fa parte sempre dell’Itinerario del torrente Artugna, in questa zona c’è anche la palestra di roccia, purtroppo il segnale del cellulare qui è debole e non riusciamo ad avere una posizione precisa, ma siamo certi che il nostro istinto di cercatori ci porterà a trovare il bottino, cosi iniziamo a guardare sotto i sassi, alla base degli alberi, sui rami, vicino alla statua della madonna, nel frattempo altri passeggiatori ci guardano come se fossimo degli invasati in cerca di chissà cosa, nessuno però ha il coraggio di chiedere, poi mamma fa centro e trova la tanto desiderata scatoletta, apriamo ed i bimbi curiosano per capire quali siano i premi, la piccola propone di portarsi a casa un piccolo dinosauro ed in cambio lascia giù un anellino rosa, soddisfatta dello scambio compila il logbook, chiudiamo tutto e riposizioniamo come abbiamo trovato.

Via di corsa in cerca della successiva, gli indizi ci dicono essere poco più avanti in prossimità di una muretta e qui iniziano i nostri problemi.
Il posto è proprio li a due passi, il gps ci dice esserci praticamente sopra, chi è passato prima di noi dice di averla sempre trovata ed essere facilmente visibile.
Noi, in 4 abbiamo cercato per oltre un’ora, niente da fare, nessun segno di cache, abbiamo rovistato praticamente ovunque ma della nostra scatoletta nemmeno l’ombra.
Verso le 13 decidiamo di gettare la spugna (anche perchè lo stomaco inizia a brontolare) e cosi (uff!!) avendo perso troppo tempo sulla ricerca di quest’ultima decidiamo di saltare anche l’altra cache in programma.
Morale, 3 chache cercate, 2 cache trovate, comunque un buon risultato, ma soprattutto una bella camminata in famiglia tra chiacchiere, risate e bei panorami.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...