La pazienza è la virtù dei forti – STRONZATE!

Domenica in famiglia, ho l’abitudine la mattina di rifugiarmi in bagno (luogo sacro fulcro di pace) per leggere il giornale sul tablet, ovviamente con un’orecchio sempre puntato al mondo esterno, giusto per capire se i bimbi si stanno legnando oppure la gravità di quello che stanno combinando.
Il piccolo giocava con la playstation, la piccola stava scrivendo qualcosa sul notebook.
Quando esco dall’eden del silenzio, noto che il mio maschietto sta ancora giocando mentre la piccola è sparita….insieme al portatile.
Qualche lieve rumore mi porta in cucina dove la trovo con il cacciavite che ha praticamente  scoperchiato il fondo del pc, avete presente la scena dei cartoni dove il personaggio di strofina gli occhi perché non crede a quello che vede, ecco la situazione era simile.
“Ciccia perché stai smontando il computer”
“Stavo scrivendo è si è spento, devo cambiare le batterie…..ma dove le mettono su sto coso che non le trovo?”
Se il buongiorno si vede dal mattino….

I miei figli sono completamente diversi, il maschietto è metodico, schematico, preciso, se sposti la scatola dei cereali da un posto ad un altro subentra il panico più totale ed una romanzina su come le cose affinchè funziono debbano rispettare uno schema e delle regole ben precise, la femminuccia è una hippy nata con 50 anni di ritardo, fantasiosa, creativa totalmente disordinata con una visione del mondo tutta sua.

L’anno scorso babbo Natale le ha portato in mezzo ai regali uno scatolone di stracci, ritagli di stoffe che avrebbe potuto usare per i suoi lavoretti, nonostante siano passati 9 mesi resta ad oggi il regalo più usato e gradito, scatola che ieri ha visto bene di tirare fuori insieme alla macchina da cucine (che sa usare).
A farne le spese, il nostro cagnetto.
Molly ha 3 anni, pesa forse un paio di kg  ed è stata la vittima sacrificale di questa domenica, copertina, mantello, cappellino con pon pon, cuscinetto natalizio, tailleur…un guardaroba intero insomma.
Ora, se pesi due kg e sei grande come una scarpa da ginnastica non hai tante soluzioni se non quella di armarti di pazienza e lasciarti umiliare accettando il tuo destino.
Se Molly di kg ne avesse 40 e invece di un Pinscher fosse un Rottweiler col cazzo che si sarebbe lasciata vestire e spogliare per tutto il giorno con abiti improponibili e fastidiosi, ecco perché pensare che la pazienza sia la virtù dei forti è una coglionata, la pazienza è la virtù degli sfigati di quelli che non hanno altre armi e mezzi per imporre il proprio volere e far rispettare il proprio orgoglio.

Annunci

7 pensieri riguardo “La pazienza è la virtù dei forti – STRONZATE!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...