La notte – Arisa

Arisa personalmente credo sia il classico esempio nel quale bisogna essere capaci di scindere le capacità dal personaggio.
Lei non mi fa impazzire a pelle non mi sta simpatica nonostante la sua stravaganza  e devo essere sincero, la metto nella classifica di quei cantanti o quelle cantanti che hanno potenzialità uniche ma che non osano mai e si limitano a testi monotematici e un pò noiosi.
Devo anche dire però che al momento secondo me è la più bella voce femminile del panorama musicale italiano.
Avete presente i Cugini di campagna, oltre ad “anima mia” qualcuno sa menzionarmi a memoria qualche altra canzone famosa di questo gruppo?
Arisa rischia di rimanere intrappolata nella stessa gabbia, ha fatto una canzone che è di uno splendore unico, delicata e di una profondità disarmante intitolata “La notte”, si narra un malessere, ha scavato probabilmente nelle turbe che ogni tanto a tutti vengono a galla, con umiltà e semplicità e di come la notte sia il quel momento conciliatore tra le difficoltà e la presa di coscienza.
Spero proprio che abbia nel suo percorso artistico la capacità di tirare fuori altri testi cosi, altre poesie.

La notte

Non basta un raggio di sole in un cielo blu come il mare
perché mi porto un dolore che sale, che sale…
Si ferma sulle ginocchia che tremano, e so perchè…

E non arresta la corsa, lui non si vuole fermare,
perché è un dolore che sale, che sale e fa male…
Ora è allo stomaco, fegato, vomito, fingo ma c’è

E quando arriva la notte
e resto sola con me
La testa parte e va in giro
in cerca dei suoi perchè
Né vincitori né vinti
si esce sconfitti a metà
La vita può allontanarci,
l’amore continuerà…

Lo stomaco ha resistito anche se non vuol mangiare
Ma c’è il dolore che sale, che sale e fa male…
Arriva al cuore lo vuole picchiare più forte di me

Prosegue nella sua corsa, si prende quello che resta
Ed in un attimo esplode e mi scoppia la testa
Vorrebbe una risposta ma in fondo risposta non c’è

E sale e scende dagli occhi
il sole adesso dov’è?
Mentre il dolore sul foglio è
seduto qui accanto a me

Che le parole nell’aria
sono parole a metà
Ma queste sono già scritte
e il tempo non passerà

Ma quando arriva la notte, la notte
e resto sola con me
La testa parte e va in giro
in cerca dei suoi perchè
Né vincitori né vinti
si esce sconfitti a metà
La vita può allontanarci,
l’amore poi continuerà…

Ma quando arriva la notte, la notte
e resto sola con me
La testa parte e va in giro
in cerca dei suoi perchè
Né vincitori né vinti
si esce sconfitti a metà
L’amore può allontanarci,
la vita poi continuerà
Continuerà
Continuerà

Annunci

6 pensieri riguardo “La notte – Arisa

  1. Io credo che Arisa abbia difficoltà a concentrarsi su qualcosa… nel senso che, dal poco che ho avuto modo di conoscerla (l’ho accompagnata a casa una sera dopo un evento, quindi parliamo di 10/15 minuti d’auto noi due, quindi dovevo per forza dialogare), lei ha sempre in ballo tantissime cose: musica, teatro, cinema, tv… quando fai tante cose, o sei un genio (e i geni sono pochissimi), oppure finisci per fare casino almeno fino a quando non trovi la tua strada.
    In quei 10′ mi ha parlato di molti suoi progetti ai quali stava lavorando e molti dei quali non hanno ancora visto la luce (e probabilmente mai la vedranno, visto che sono passati 5 anni credo).
    Forse dovrebbe trovare una cosa e concentrarsi su quella.
    Noi l’abbiamo conosciuta come interprete delle canzoni scritte dal suo ex fidanzato. Ecco… già questo è un problema da diversi punti di vista.
    Poi, come molti artisti, è permalosa (un paio d’anni fa si è offesa perché, sul All Music Italia, abbiamo scritto che il suo disco era stato un flop perché dalla vincitrice di Sanremo di quell’anno ci si aspettava molto di più). E questo è un altro problema.

    Mi piace

    1. ecco, proprio per questo dico che bisogna scindere la persona dalla sua arte, la cosa è triste perchè lei veramente ha una voce unica, mi piacerebbe però sentirla su qualche pezzo impegnato, con delle prese di posizione, i cantanti che scrivono solo mieloserie annoiano, almeno me (sarà per questo che ascolto solo cantanti che in Italia non si fila nessuno).

      Liked by 1 persona

  2. Quasi tutte le sue canzoni sono piacevoli e lei ha sicuramente molte doti, purtroppo però il suo carattere non mi piace… e così non riesco ad apprezzarla. Lo so che è sbagliato però se la vedo mi viene da cambiare canale…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...