Beccati questa.

L’azienda dove lavoro ha un sacco di operai, indicativamente la metà sono stranieri.
Insieme alla busta paga ci hanno consegnato un foglio nel quale viene proposta dal sindacato e dall’azienda una raccolta soldi, o meglio propongono di versare la retribuzione di un’ora di lavoro a favore della gente colpita dal sisma.
Ho ascoltato diversi commenti in merito, credo pochi parteciperanno.
Chi si lamenta che invece di togliere un’ora all’operaio potrebbero trattenere qualcosa dai contributi, chi per principio non devolve mai soldi di cui non ha la certezza sull’effettivo uso, chi (i peggiori) vivono di egoismo imprecando che ognuno si deve arrangiare, poi ad un certo punto mi fermano due operai stranieri chiedendomi di spiegargli come funziona la cosa perchè non hanno ben capito.
Spiego loro che compilando il modulo danno l’autorizzazione all’azienda di prelevare appunto dalla prossima paga la retribuzione di un’ora per versarla in un conto dedicato, mi guardano perplessi dicendomi che probabilmente mi sto sbagliando perchè con i soldi di un’ora non se ne fanno niente, che forse ho letto male e si intende il prelievo dei soldi di una giornata di lavoro.
Ribadisco che si tratta di un’ora, si guardano, mi guardano:

“Ma scusa e se noi vogliamo dare i soldi di una giornata di lavoro come dobbiamo fare? perchè è nostro obbligo fare qualcosa, noi dobbiamo aiutarli capito? DOBBIAMO!! ”

Ecco ci tengo a precisare che non parliamo di gente che si è trasferita in Italia e che quindi in qualche modo sente l’obbligo di far parte integrante di questo paese, stiamo parlando di persone che lavorano qui ma una volta al mese tornano a casa, Romania, Polonia, Rep. Ceca.

Lo spunto di riflessione nasce dal fatto che certe persone dovrebbero lavarsi la bocca dopo aver parlato di patriottismo o nazionalismo, certe persone dovrebbero imparare a capire che il paraocchi si può anche togliere, quanti Italiani che lavorano all’estero sarebbero disposti a versare una giornata del loro lavoro per un qualcosa che non riguarda in qualche modo loro stessi?

Poi non so se queste persone li verseranno quei soldi, mi piace però pensare  a quel “dobbiamo”.

 

 

Annunci

One thought on “Beccati questa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...