Parole senza filtro – Vincenzo Costantino

PAROLE SENZA FILTRO

Non mi interessa difendere gay, neri, rom e templari,
che non divido gli esseri umani in categorie
ma riconosco un’unica razza, l’umana.
Divido la razza umana in due categorie
l’intelligente e la stupida.
Assolvo la seconda per manifesta incapacità
di intendere e di volere
ma applico l’interdizione alle decisioni
in merito a forme di vita Continue reading “Parole senza filtro – Vincenzo Costantino”

Mio fratello rincorre i dinosauri – Giacomo Mazzariol

In tempi in cui i programmi scolastici sono oppressi dai mille progetti che le scuole propongono, ma di cui personalmente non nutro tutta questa stima, visto che ritengo sia preferibile lavorare bene ed in maniera approfondita su un progetto anzichè  affrontarlo superficialmente sottraendo risorse per portare avanti il corso di dama o quello di karate non si ha più il modo, il tempo e la volontà di portare avanti progetti umanitari.
Umanitari intesi come sviluppo della persona, di civilizzazione, approccio al buonsenso e alla messa in risalto di valori importanti, quello della famiglia, dell’agire nella consapevolezza, dell’educazione etc, etc.
Questo a mio avviso è uno di quei libri che Continue reading “Mio fratello rincorre i dinosauri – Giacomo Mazzariol”

Quando il confine non si vede…

Ieri siamo andati a fare un giro al mare.
Si lo so sono un privilegiato, montagna dietro casa, mare un’ora d’auto.
Siamo una famiglia in controtendenza, adoriamo il mare….ma solo d’inverno, perlomeno noi adulti.
Ci piace il silenzio che sa regalare, accompagnato solo dallo sciabordio dell’acqua, quel piccolo rifrangersi di onde che ti coccola.
Ci piace vedere le conchiglie sulla spieggia (e raccogliere solo i ventagli neri, meglio ancora se bucati), vedere le orme che i cani hanno lasciato nelle loro pazze corse, osservare come il vento ed il mare modellino quest’infinità di granelli con l’aria che ti spettina e ti entra dentro il colletto del giubbotto.
Ai ragazzi basta un pallone e a noi il riflesso del sole sull’acqua.
Ieri quasi non si vedeva il confine tra il mare ed il cielo, il sole un pallido lampadario appeso nel vuoto, probabilmente con una lampadina

Continue reading “Quando il confine non si vede…”

Il bicchiere della Nutella, un grembiule ed il cucchiaino azzurro masticato

Si, lo so.
E’ un titolo assurdo ed improbabile, ma forse meno di quel che sembra.
Ieri sera ero in cucina, abbiamo deciso di rischiare e quindi abbiamo comunicato ai ragazzi che era ora di mettere le mani in pasta, nel vero senso della parola, io e mamma ci saremo seduti a tavola e loro avrebbero fatto da mangiare, pizza.
Entusiasmo alle stelle per loro che avevano libero accesso alla mondo della cucina per noi che ci saremo divertiti a vedere i mini concorrenti del masterchef domestico all’opera.
Il delegato della pizza generalmente sono io (l’unica cosa che mi riesce) quindi ho dato tutte le indicazioni del caso, ho suddiviso i compiti per evitare che si prendessero per i capelli e si sono lanciati.
Impastato, fatto lievitare, preparato i condimenti, Continue reading “Il bicchiere della Nutella, un grembiule ed il cucchiaino azzurro masticato”

La casa – Roberto Deidier

La casa

Il sole scende dietro i piatti sporchi.
Il lavandino è un porto di liquami.
E nella penombra nuova
L’occhio inventa le sagome
Di chi un tempo è passato in queste stanze.

Sono stata spesso ostile ai miei inquilini.
Mi sono aperta di crepe
Come fossi la faccia della morte.
Ho lasciato che le luci si spegnessero Continue reading “La casa – Roberto Deidier”

Bohemian Rhapsody – Queen

…niente veramente importa….comunque soffi il vento.

I Queen sono di gran lunga una delle migliori band mai esistite e credo che questo nessuno lo possa discutere.
Forse non compresi da subito, forse alcuni testi con contenuti discutibili, forse un leader che era disposto a rompere un muro che in quegli anni non tutti erano disposti a veder crollare, insomma un sacco forse…
Eppure con il passare degli anni il pubblico ha imparato a rivalutare certi testi, con il crollo di barriere e tabù ciò che Freddy Mercury e la sua band scrivevano iniziava ad acquisire sempre più valore. Continue reading “Bohemian Rhapsody – Queen”