Un giorno che nemmeno i lupi….

…si suol dire giornata da lupi per intendere una giornata uggiosa, brutta.
Oggi però è un giorno che pure hai lupi girerebbero i coglioni, una nebbia nemmeno tanto fitta ma pesante che quando cammini all’aperto la particelle d’acqua sono talmente grosse che le senti tutte insieme spingerti sulle spalle per schiacciarti a terra, se stai in silenzio le senti pure urlare oh issa oh issa, il freddo non è dei più pungenti ma per uno che fino a qualche anno fa adorava il freddo e detestava il caldo e che invece oggi si ritrova a vivere il contrario la cosa è fastidiosa, stanotte ho dormito male, svegliato centocinquantamila volte, alzato con la testa gonfia, traballante con voglia pari a zero per qualsiasi cosa.
Al lavoro tutti pesanti, petulanti, rognosi, soffocanti….
Nebbia fuori, nebbia dentro, nebbia ovunque.
Questa è una di quelle giornate dove vorrei solo starmene sotto il piumone, stare li finchè la schiena non mi implora di alzarmi, finchè la vescica prende vita e da dentro mi urla:
“Stronzo fa almeno lo sforzo di andare fino al cesso che sta nella stanza di fianco”.
Dormire, sonnecchiare, poltrire, catatonizzarsi, arruggirsi  li…nel tepore della coperta, nella penombra di questa giornata morta, spoglia, lugubre, indegna.
Non sarei nemmeno disposto a fare la fatica di schiacciare il pulsante del telecomando per accendere la tv….vorrei godermi semplicemente i silenzi, accettando il sottofondo di un paese di 2000 anime vecchie, stantie che si muove silenziosamente e a rilento.
Sarei disposto ad alzarmi domattina (forse), con qualche ragnatela addosso, con uno strato di polvere pronto a rifare un pò di pulizie e sistemare tutto….
Una baita in montagna sotto la  neve con un caminetto acceso…
Un appartamentino al mare con una vetrata che da sulla spiaggia mentre fuori il vento impazza la sabbia e la nebbia cancella il mare.
Una tazza di tè bollente con il miele (di castagno se possibile)…
Sotto Dizzy Gillespie che fa piangere la sua tromba…

 

Annunci

7 pensieri riguardo “Un giorno che nemmeno i lupi….

  1. Non dirlo a me, capiti proprio a fagiolo.. sono tre giorni che mi trascino, e ogni mattina alzarsi è sempre più dura.. l’animale che è in me ha bisogno di vivere il suo letargo, con il sole torneranno le energie! 😀

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...