..il borgo di Movada

A Tremonti c’è un lago, il lago di Redona.
E’ un lago artificiale ottenuto dallo sbarramento delle acque del Meduna che viene gestito come bacino idrico in caso di siccità.
Formato negli anni ’50, il riempimento di questo bacino ha comportato la sommersione dei borghi di Flors, Movada e Redona.
Questi borghi ancora resistono sul fondo del lago come a voler ricordare la vita di un tempo per riemergere quando il livello dell’acqua è molto basso.
A causa della mancata neve e delle pochissime piogge di questi mesi il Redona sta facendo riaffiorare le vecchie mura liberando nell’aria i ricordi, le immagini del passato come a voler ricordare alle persone che quello che viviamo oggi è il futuro di un tempo e quello che sarà il futuro di oggi ci sarà grazie al passato che sta sotto l’acqua del lago.

“La parte difficile non è dimenticare il passato,
la parte difficile è dimenticare il futuro che avevi immaginato”

Claudia Simple

Annunci

7 thoughts on “..il borgo di Movada

  1. Qui, vicino a Firenze, c’è il lago di Vagli che riaffiora ogni volta che svuotano la diga. Sono andata a visitare il paese: fa impressione entrare nelle case dove ancora ci sono segni che parlano della vita degli abitanti….
    Questo lago da come vedo deve essere bellissimo!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...