…il vuoto…

Vi capita mai di avere del vuoto in testa?
Per molti lo si vede tutti i giorni che si tratta di uno stile di vita….
Io invece detesto sta cosa, ci sono periodi in cui vorrei dire mille cose, approfondirle, studiarle, capirle (per quanto nelle mie capacità), trovo interessante perfino le istruzioni della carta igienica e poi ci sono ste giornate di vuoto totale e non è il vuoto di per se che mi spaventa ma il sentore di non aver nemmeno voglia di cercare qualcosa a cui pensare, qualcosa da valutare, qualcosa di nuovo, di interessante, di stimolante, svanisce la voglia di leggere, svanisce la voglia di scrivere, svaniscela voglia di ascoltare…vuoto.
Sei sei un quarantenne non puoi non ricordarti “La storia infinita” di Michael Ende, libro bicolor (per distinguere i pensieri del personaggio vero da quello di fantasia) da cui hanno poi tratto il famoso film, ve lo ricordate contro cosa doveva combattere Atreiu?
…contro IL NULLA…una forza misteriosa che divorava tutto.
Ecco in questi giorni mi sembra di essere in procinto di essere divorato dal nulla l’unica speranza che ho è quella che mi venga offerto un Auryn affinchè possa capirne l’uso e salvarmi.
AHAHAH che coglione, quando mi rileggo mi accorgo che a volte scrivo veramente delle stronzate pazzesche…dovrei cancellarle….ma vaffanculo io le lascio…alla fine siamo anche questo no?….siamo una serie di stronzate perfettamente inanellate l’una con l’altra.

Che perle di saggezza popolare.

Annunci

18 pensieri riguardo “…il vuoto…

      1. Mentalmente bene, soprattutto quando riesco ad evitare le persone negative .
        Fisicamente anche..sarò una sprovveduta..ma realmente “tolto il dente…tolto il dolore” e quello che c’era. Ora sono in fase ricostruttiva e la mente la “butta” sul lato estetico.. insomma, per ora reggo.
        Grazie 😊

        Mi piace

  1. Sinceramente ti sottovaluti se pensi che siano stronzate ciò che scrivi. Per quanto riguarda la sensazione che provi in questo momento, cioè il vuoto, ti dico che, a volte, nell’arco della giornata mi succede di provare sensazioni svariate, passo dalla gioia alla tristezza, dalla fiducia alla sfiducia, dall’ottimismo al pessimismo, dal desiderio di comunicare al rifiuto…..tutto dipende da quello che accade intorno a noi e nel mondo. Credo che capiti non solo a me. Ciao.

    Liked by 2 people

  2. Un libro splendido (il film invece non mi è piaciuto per niente). Sì, sono sensazioni che credo ogni tanto provino tutti, io sicuramente. Un po’ di vuoto ogni tanto magari ci sta anche, se dura troppo per me l’unica cura è riprendere a leggere o scrivere (anche stronzate, sì) pur senza voglia, quella tornerà 🙂

    Liked by 1 persona

  3. Natura docet. Hai presente i campi in inverno..? Sembra tutto morto, tutto vuoto, muto, vacuo, inerme, privo di senso, di vita. Nulla. E anche le piante, che talvolta sembrano non aver più linfa, ormai destinate solo ad essere estirpate, improvvisamente mostrano alla luce nuovi germogli, gemme e foglie.. Ecco, dovremmo ricordarci più spesso che la natura umana non è differente da quella delle altre creature. Quel silenzio apparente talvolta è una fase necessaria. Non temerla, non detestarla. Avrà il suo senso. 😉

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...