Il poeta sei tu che leggi

Il poeta sei tu che leggi, se tu che ha voglia di prendere un libro e tirarne fuori con i denti il senso che più ti aggrada.
Il poeta sei tu che leggi, che leggi i messaggi scritti dai ragazzi sulla panchine del parco, sui vagoni dei treni o nei bagni degli autogrill.
Il poeta sei tu che leggi, che leggi nei silenzi delle persone e nei versi degli animali del bosco.
Il poeta sei tu che leggi, che leggi perchè in tutto devi trovare un senso, una morale, una storia ed un piacere, perchè sei curioso, hai vogliadi imparare e di capire, perchè vuoi porti delle domande e ti incazzi se non trovi risposte a sufficienza.
Il poeta se tu…

KISS ME AFTER LIFE

…trance celebrale, mnemonico…
…prepolluzioni in allarme….
…qualcosa si muove la in fondo….
..e via giu’ per la gola…
…giu’ giu’ per lo stomaco…per l’esofago…
…e corri corri corri…giu’ ancora…
…nell’intestino…
…e li taglia e sviscera e corri dappertutto e nulla si fa trovare e nulla c’e’ da inseguire….
…cellule staminali autoguarenti…
…cellule celebrali autoesplosive….
…detonazioni capillari come mortaretti di capodanno….
…ultimo respiro….
…ultimo rantolo….
…e vento al sapore di fieno solletica il naso.
kiss me after life.

(Johnny Brillante)

Annunci

Un pensiero riguardo “Il poeta sei tu che leggi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...