Voglia di viaggio

In questi giorni ho voglia di viaggiare.
Sarà la primavera che bussa alle porte del metabolismo, sarà il periodo strambo, sarà quel che sarà ma partirei subito.
Purtroppo invece la cosa non è fattibile quindi cerco di limitare il danno con qualche camminata e intrattenendomi con le mie passioni.
Sabato mattina, approfittando della clemenza del tempo, passeggiatina rigenerante.
Tratta fatta e strafatta, ma sempre suggestiva, piacevole, rilassante e sempre diversa.
Prima una puntatina per le trincee del Col Molletta, poi il sentiero delle Marcite per abbandonarlo e infilarsi a caso nel bosco in cerca di scorci nuovi, accompagnato da picchi che continuano a martellare alberi, dallo sciabordio dell’acqua del fiume, da un paio di lepri curiose che giocano a nascondino nell’erba alta.

Zona di cinghiali questa, lo si vede dalla terra “rumata” che con il naso smuovono in cerca di cibo, ed anche dalle impronte (ma soprattutto dalla presenza della altane dei cacciatori).

E poi alberi, tanti alberi, mezzi vivi e mezzi secchi, alberi strani che celano un velo di tristezza, che barcollano dormienti  a capir che scegliere, alberi che si nascondo dietro a funghi, funghi che approfittano di questi arbusti sonnolenti per arrampicarsi in cerca di visuali migliori, in cerca di un vento d’alta quota (per loro).
Alberi con i piedi nell’acqua, quasi a voler marcire d’inettitudine, a voler affogare al contrario.

P_20170311_090042_PN

Annunci

5 pensieri riguardo “Voglia di viaggio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...