Una tribù che balla – Jovanotti

Ci sono artisti che partono male.
Jovanotti forse è l’esempio più classico.
Quando se ne uscì con canzoni tipo ….sei come la mia moto….gimme five, fu massacrato dalla critica borghese (osannato invece da quella d’innovazione) poi con il passare degli anni, la maturità, i suoi testi si sono fatti sempre più interessanti fino ad oggi dove indiscutibilmente ricopre un ruolo della musica italiana di tutto pregio con collaborazioni notevoli e storie apprezzabili.

Personalmente però c’è una canzone che anche alla soglia dei 42 anni mi continua a piacere, continua a darmi spunti di riflessione, ed è “una tribù che balla”, mi piace perchè ha un testo incazzato, perchè mette dei puntini sulle i, anche su quelle maiuscole che non ne avrebbero bisogno.

“…quello che penso di chi pensa solamente per se e pensa che col grano puoi comprare la gente cambiargli il pensiero ed annullare la mente…”
“…hanno come idoli denaro e padroni, che valutano l’uomo in base a quanti milioni, milioni di cazzate, miliardi di miliardi e noi saremo scemi ma non siamo bugiardi…”

Una tribù che balla

E te lo dico in faccia ciò che penso di te
quello che penso di chi pensa solamente per sé
e pensa che col grano puoi comprare la gente
cambiargli il pensiero ed annullare la mente
la mia generazione forse è senza ideali
magari senza palle con gli istinti animali
cresciuti a sentire i discorsi dei padri
barricati dietro muri in questo mondo di ladri
e hanno come idoli denaro e padroni
che valutano l’uomo in base a “quanti milioni”
milioni di cazzate, miliardi di miliardi
e noi saremo scemi ma non siamo bugiardi
e te lo dico in faccia,
non c’è problema perché sotto i miei piedi il pavimento trema
e non è un terremoto, non è un’epidemia
neanche una bufera neanche una carestiA
è UNA TRIBU’ CHE BALLA
è UNA TRIBU’ CHE BALLA
è UNA TRIBU’ CHE BALLA
è UNA TRIBU’ CHE BALLA
è UNA TRIBU’ CHE BALLA e cerca una ragione
perché ci sia una terra e ci sia una nazione
formata dai ragazzi e dalla gente
di credo, di colore e di cultura differente
perché è l’unica strada ed è l’unica certezza
perché nei nostri cuori finisca l’amarezza
è UNA TRIBU ‘ CHE BALLA
è UNA TRIBU’ CHE BALLA
è UNA TRIBU’ CHE BALLA
è UNA TRIBU’ CHE BALLA
è UNA TRIBU’ CHE BALLA al ritmo di un tamburo
che picchia nella mente a chi si sente sicuro
rinchiuso in un castello fatto di pregiudizi
confuso nel discernere la virtù dai vizi
la musica è uno sparo, impedisce di parlare
ti obbliga a pensare a quello che dovrai dire
nel momento in cui sul piatto finirà questa canzone
Sarai un uomo pronto per la rivoluzione
senza nessuna bomba, ma con tanto rumore
la musica finisce, ma rimane l’amore
è UNA TRIBU’ CHE BALLA
è UNA TRIBU’ CHE BALLA
è UNA TRIBU’ CHE BALLA
è UNA TRIBU’ CHE BALLA
è UNA TRIBU’ CHE BALLA e la pace sia con voi
la carica ti scarica più forte che puoi
è l’energia del sole per quanto ce ne resta
che muove le tue gambe e accende la tua testa
riempi la riserva e vai a manetta
e quando il tuo sudore bagnerà la tua maglietta
ricordati che tu sei unico al mondo
e non esiste primo e non esiste secondo
esiste una tribù,
esistono i fratelli che più sono diversi e più sono fratelli
ognuno ha la sua storia e le sue tradizioni
ognuno il suo colore e le sue religioni
ma il battito del cuore è lo stesso per tutti
la musica, la musica fa muovere tutti
ma il battito del cuore è per tutti lo stesso
la musica, la musica e il resto nel cesso
è UNA TRIBU’ CHE BALLA
è UNA TRIBU’ CHE BALLA
è UNA TRIBU’ CHE BALLA
è UNA TRIBU’ CHE BALLA
è UNA TRIBU’ CHE BALLA
è UNA TRIBU’ CHE BALLA
è UNA TRIBU’ CHE BALLA
è UNA TRIBU’ CHE BALLA

Annunci

7 thoughts on “Una tribù che balla – Jovanotti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...