Sottopressione

Spesso si dice che le vere doti di una persona le vedi quando è sottopressione.
Ecco questo è il periodo, sottopressione.
Si sono accumulate una serie di impegni, di quelli strong da gestire, la fine della scuola dei ragazzi anch’essa richiede dedizione visto che da rappresentante ci sono una serie di incombenze da mettere a segno, il lavoro che ultimamente assorbe gran parte delle mie energie e come se non bastasse si sono innescate delle dinamiche che assorbono tutta la mia pazienza.
Ecco il periodo è tosto.
Questo caldazzo di certo non aiuta…..ma d’altronde siamo quasi in estate.
In tutto questo sono riuscito a trovarmi qualche spiraglio per una passeggiatina nei boschi dietro casa, che sono sempre un toccasana, aria pulita e frizzantina, silenzio e tanto verde…d’altronde si sa, il verde rilassa.
I ragazzi sono agli sgoccioli con la scuola e poi decolla la danza dei centri estivi.
E prima o poi arriveranno anche le ferie per noi….
Quest’anno ne ho bisogno….anche se ogni anno poi se ne ha bisogno, forse non sbagliano i tedeschi a frazionarle durante l’anno, almeno non arrivi ad agosto cosi stanco.
Mi mangerei un panino con la salsiccia ora ed una birretta fresca…ma sono a dieta….dieta insomma, diciamo che sto cercando di puntare ad un’alimentazione sana per perdere qualche kg in vista di un matrimonio in famiglia che mi attende fra poco più di un mese, forse sarà anche questo che mi affligge.
Io che sono una buona forchetta, che mangiare lo reputo uno dei piaceri della vita, carnivoro fino al midollo, lontano dalle dinamiche e dalle filosofie salutiste di qualsiasi sorta o natura, lascio la frittata vegan agli altri per azzannare una costata o una buona bistecca, per godere dei grassi insaturi delle patatine fritte affogate nella maionese. per trarre ebrezza da quel poco di alcool fissa-grassi che si trova nella cerveza (….il vino non fà per me…).
Mangiare è un piacere, se poi il contesto è quello giusto non ha proprio prezzo.
Poi è chiaro che bisogna sempre fare i conti con il Tapis Roulant, con camminate bruciacalorie e attività rigeneranti, ma è un prezzo che val la pena pagare.
Uff….con tutto sto parlare di cibo…quasi quasi vado a spulciare qualcosa.

Ps. giuro che l’immagine della pentola a pressione è legata al titolo del post e non allo sviluppo conclusivo.

 

Annunci

3 thoughts on “Sottopressione

  1. Anni fa potrei dire ero sotto pressione, la scelta era mia lavoravo nel settore del marketing, fino al momento che la pentola a pressione e scoppiata… infarto … oggi faccio tutto al modo sereno, non mi faccio mettere sotto pressione da nessuno.. anzi vivo ora molto più consapevole di prima… la vita è già breve, preferisco viverlo piacevole 😉

    Liked by 1 persona

  2. Per chi lavora è la storia di ogni anno…..si arriva alle ferie senza forze e stanchi di tutto. Vedo però che il tuo spazietto per rilassarti un poco riesci a trovarlo. Se ti pesa così tanto qualche chilo di troppo… basta eliminare pane pasta e dolci quindi la tua bistecca la puoi mangiare con tranquillità. Ciao Ruggero.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...