Punto della situazione

Dunque ormai le ferie sono vicine, per qualcuno sono già iniziate, per altri finite per molti (me compreso) sono alle porte.
Siccome mi sto preparando mentalmente al fine di ritagliarmi un pò di tempo da dedicare alla lettura e come me molti di voi, avrei piacere a condividere quali libri avete in programma di affrontare mentre sarete sdraiati per godervi il meritato riposo.
Ogni anno finisce che mi prefiggo dei testi e poi quand’è il momento leggo tutt’altro quindi vi dico quello che sto programmando ma prendetelo con le pinze:
I guardiani – Maurizio De Giovanni
Napoli non è una città come le altre. Napoli non è neppure una città sola. Perché sotto quella che conosciamo ce n’è una sotterranea, nascosta agli occhi del mondo, con il buio al posto della luce. Marco Di Giacomo l’aveva intuito, un tempo, quando era un brillante antropologo e aveva un talento unico nell’individuare collegamenti invisibili tra le cose. Poi qualcosa non ha funzionato e ora, ad appena quarant’anni, non è altro che un professore universitario collerico e introverso, con un solo amico, il suo impacciato ma utilissimo assistente Brazo Moscati. Considerati folli per le loro accanite ricerche sui culti antichi, i due sono costante oggetto dell’ironia di colleghi e studenti. Perciò nessuno si meraviglia quando il direttore del loro dipartimento li spedisce a fare da balie a una giornalista tedesca venuta in Italia per scrivere un pezzo sensazionalistico sui luoghi simbolo dell’esoterismo. Per liberarsi della seccatura, Marco chiede aiuto a sua nipote Lisi, ricercatrice anche più geniale dello zio ma con una preoccupante passione per le teorie complottiste. I quattro s’imbatteranno in una lunga catena di reati e strani eventi, scoprendosi parte di un disegno che potrebbe coinvolgere l’intera umanità. Soltanto Maurizio de Giovanni poteva scrivere questo romanzo, che nasce dalla conoscenza profonda di una città e della sua gente ma si spinge molto più lontano, mettendo in discussione tutte le categorie, comprese quelle letterarie, per inseguire una verità che forse avevamo davanti da sempre e non abbiamo mai voluto vedere. E questo è l’inizio. Solo l’inizio. (Recensione IBS)

 

i guardiani.jpg

Tutti i nostri oggi sbagliati – Elan Mistai

Un uomo pronto a tutto per amore. Un folle viaggio nel tempo per cambiare il corso della storia.. e scoprire che il nostro presente non è – forse – tutto da buttare.
Anno 2016. La Terra è un’oasi di pace, progresso e benessere, grazie a un’invenzione tecnologica che ha risolto problemi come l’inquinamento, la povertà, le tensioni sociali. La gente va in vacanza sulla Luna e, ben presto, potrà anche viaggiare nel tempo. Tom Barren è nato in questo mondo, ma si sente fuori luogo. Trentenne senza arte né parte, figlio di uno scienziato che si vergogna della sua inettitudine, orfano della madre, che era l’unica ad amarlo, Tom è innamorato di una ragazza che non lo ricambia ma per la quale sarebbe disposto a tutto. Anche a sfidare le leggi della fisica pur di cancellare un errore fatale. Tornato indietro nel tempo per raddrizzare il corso degli eventi, Tom combina un guaio. E così, una volta catapultato di nuovo nel presente, si ritrova in un mondo disastroso che stenta a riconoscere. Incompetenza tecnologica, inquinamento, caos politico: è il nostro 2016, non il suo. Eppure, in questo oggi sbagliato, Tom scopre di avere una carriera invidiabile, un’intera famiglia che lo ama e forse, finalmente, un’anima gemella. E allora, meglio tentare di restituire all’umanità l’utopia perduta, o restare a godersi la felicità in questo mondo imperfetto? (recensione IBS)

MASTAI Tutti i nostri oggi sbagliati 300_300X__exact.jpg

Che cosa ti aspetti da me – Lorenzo Licalzi

Questa è la storia di Tommaso Perez, brillante fisico nucleare, la sorprendente parabola della sua esistenza, dei suoi anni d’oro in compagnia dei più grandi scienziati del Novecento e dei suoi anni grigi confinato in una casa di riposo, inchiodato su una carrozzella. Ma la vita è così, ti porta in alto, ti fa credere di aver intuito l’assoluto, ti illude di aver compreso il senso delle cose, e poi ti risputa come un nocciolo di prugna. Tommaso Perez, in effetti, tutto ha creduto e sperato tranne di voltare pagina oltre i settanta, quando Elena, senza preavviso, entra nel suo mondo e a poco a poco lo rivoluziona. (recensione IBS)

che cosa ti aspetti da me.jpg

 

Come avrete notato tutti romanzi soft per l’estate, le cose impegnative le conservo per il resto dell’anno.

E voi?

Cosa leggerete?

 

Annunci

3 pensieri riguardo “Punto della situazione

  1. ELENCO QUI 5 TITOLI (non sono recentissimi, ma mi piace rileggerli)
    di Niccolò Ammaniti CHE LA FESTA COMINCI
    di Beppe Severgnini ITALIANI SI DIVENTA
    di Sophie Kinsella LA RAGAZZA FANTASMA
    di Stephen King 22/11/1963 (se avete visto la serie tv, dimenticatela; il romanzo è molto meglio)
    di Alessandro D’Avenia L’ARTE DI ESSERE FRAGILI

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...