I.W.T.

Mai sentito parlare di I.W.T.?
Nemmno io.
Cercavo delle linee guida per un incontro che avrò a breve e sono inciampato su questo argomento.
I.W.T. Italian Writing Teacher, sono un gruppo di insegnanti che con dedizione ed impegno mette in pratica all’interno delle proprie classi la metodologia del Writing and Reading Workshop.
Metodo fondato e diretto da Lucy Calkins, docente di letteratura (le cui origini comunque vanno ricercate nei saggi di Donald Murray e Donald Graves) che vede l’ambiente scolastico come un laboratorio di pensiero ed un laboratorio pratico che sia sempre in comunicazione con il mondo “scuola”, laboratorio legato al mondo della lettura e della scrittura, trasformando cosi gli studenti in una comunità di lettori e scrittori competenti, critici ed appassionati.
Esistono delle chiare linee guida ed una metodologia ben specifica affinchè i ragazzi possano raggiungere una maturità culturale in maniera progressiva ed omogenea.
Spiegare come funzionino i laboratori o quali siano le motodologie da applicare non ha molto senso, ha forse più senso indicare dei siti di riferimento specifici che trattano bene l’argomento, qui quelli che maggiormente mi hanno incuriosito.

www.scuolaaumentata.it
www.italianwritingteachers.wordpress.com
www.noipoetidi2c.wordpress.com (questo è anche un ottimo esempio del risultato finale di questi laboratori)
www.scuoladicuore.wordpress.com
www.laboratoridiparole.com
www.ilbellodinsegnareblog.wordpress.com

Io credo che indipendentemente dalla dote o dai molteplici fattori che condizionino i nostri ragazzi, offrire loro uno spazio ed educarli ad un metodo per ottenere dei risultati senza temere il confronto sia cosa non da poco, sia semplicemente uno dei primi passi utili a renderli delle persone consapevoli delle proprie capacità, consapevoli che con la tenacia i risultati arrivano e che i sogni ed i progetti molto spesso sono solo questione di volontà e non di possibilità.
Allora un pò tutti dovremo apprezzare queste insegnanti che hanno un pò il coraggio e la voglia di mettersi a remare contro perchè credono in progetti e credono che i ragazzi siano veramente la testa pensante del futuro.
Ai miei figli continuano a proporre durante l’orario scolastico (e non a discapito dell’ora di ginnastica purtroppo) corsi di Karate, di Yoga, di dama che per carità sono tutte nobili discipline ma penso che offrire loro la libertà di dare sfogo in maniera costruttiva alla propria immaginazione e alla propria fantasia sia decisamente più utile, più gratificante e più idoneo a formare ragazzi capaci.
I.W.T. Italian Writing Teachers, grazie.

Annunci

3 pensieri riguardo “I.W.T.

  1. ai miei tempi (ormai andati da parecchio) la prof di italiano ci fece creare un biblioteca di classe, da cui ognuno di noi leggeva e recensiva un libro a cadenza regolare…

    a scrivere me la sono sempre cavata, ma a lei non bastava che il tema fosse intonso di errori… x questo il mio voto era sempre un sei e mezzo, motivato dalla troppa sintesi dei miei scritti…
    era il suo modo x dirmi di scrivere in modo più coinvolgente, lasciando che le mie idee ed emozioni venissero fuori liberamente senza averne paura…

    Liked by 1 persona

      1. in prima elementare un mio compagno faceva i temi in dialetto… il maestro non lo ha mai penalizzato x questo… finché piano piano non ha iniziato a scrivere in italiano…
        … ma erano altri tempi… o forse sono solo stata fortunata ad avere un maestro illuminato…

        Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...