Enrico mi ha fregato….

A novembre scrissi un post, questo post.
Si parlava del libro che non era ancora stato scritto, di quel libro che molti di noi sognano di scrivere ma che per ics motivi resta li nel limbo.
Personalmente ho una scheda di Google Keep dedicata a spunti, idee, articoli, che saranno utili quando mi deciderò a metterci l’impegno necessario per scriverlo quel libro, convinto che sarà unico, come quello di ognuno e finchè non sarà li…nero su bianco sarà solo e semplicemente il libro che ancora non è stato scritto.
Questo succedeva a novembre…
Sotto le feste sono a casa di mia sorella e mia nipote mi fa dare un’occhiata alle sue ultime letture, è una divoratrice di libri, tra le quali spunta il romanzo d’esordio di Enrico Galiano.
Ora io di Enrico ne ho parlato quasi due anni fa, in un articolo che scrissi ad aprile 2016, quando elogiavo il suo essere un professore diverso (qui il post), per poi scoprire nel tempo che era entrato di diritto tra i 100 insegnanti più bravi d’Italia.
Qualche giorno fà vado in biblioteca insieme ai ragazzi a fare scorta di carta scritta, mentre loro cercano fra le loro sezioni io cerco fra le mie, ispirato da letture impegnate sulla psicologia adolescenziale ed i drammi sociali per poi ricordarmi di questo libro che ho la fortuna di trovare.
Sono circa 360 pagine e al momento sono a pagina 100 suppergiù e fin dall’inizio ho annusato la possibilità che potesse essere il libro che non ho scritto io.
Non fraintendete, non so scrivere cosi bene e non sarei mai stato capace a tirare fuori cosi tanti dettagli, ma ci sono un sacco di elementi che si avvicinano ai miei appunti.
I protagonisti sono due adolescenti, ci sono dei riferimenti geografici (come il lago di Redona), c’è quel misto di dramma e amore amaro, ci sono i collegamenti con personaggi del passato o frasi che colpiscono…..ed ho paura che andando avanti troverò molto ancora dentro di me questo libro.
Sono proprio contento di averlo preso, sono contento di leggerlo con voracità (tempo permettendo) sono contento di avere una conferma, quello che mi piacerebbe mettere insieme per una storia ha il sapore giusto.
Enrico, m’hai fregato.

 

Annunci

Un pensiero riguardo “Enrico mi ha fregato….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...