Poesia per una rivoluzione mondiale – Lello Voce

Cercando informazioni sulle Poetry Slam mi sono imbattuto in un articolo di Lello Voce.
L’ho letto e mi ha affascinato, ecco perchè credo sia doveroso e corretto condividerlo, forse un pò troppo utopistico e demagogico pensare che la poesia salverà il mondo, ma uno spunto di riflessione c’è.
Buona lettura.

Ovviamente ci direte che siamo dei sognatori e degli inutili utopisti, e certamente avete ragione, voi siete certamente più concreti e pragmatici di noi, ma a cosa è servito tutto questo vostro darvi da fare ‘concretamente’ per il mondo, se non ad accrescere Continua a leggere “Poesia per una rivoluzione mondiale – Lello Voce”

Annunci

Venere – quasi40anni

Con piacere condivido questo splendido post di Quasi40anni:

“Sotto l’albero di ulivo, l’ultimo a destra vicino al muretto a secco.”

Non ho mai capito cosa volessero dire queste parole. Avevo pensato a qualche indicazione per il contadino, magari per una potatura. O forse era per il muratore, una riparazione alla recinzione. Chissà, ma il foglietto di carta era azzurro e ripiegato con cura, una bella grafia e custodito dentro le pagine di un libro.

Avevo trovato questo e altri oggetti nella casa di campagna che avevo appena acquistato da una signora svedese. Una donna sull’ottantina, con i capelli bianchi lunghi e la pelle macchiata dal sole. Aveva vissuto in Africa, cambiato diversi mariti alla velocità delle Continua a leggere “Venere – quasi40anni”

I destinati del destino – unosguardonelmondoblog

Per la categoria bacheca dei pensieri ringrazio Charlie per avermi dato la possibilità di condividere questo suo bel post.

—————

Ho avuto sempre molti dubbi riguardo al destino, sono sempre stata scossa da tutte quelle incredibili coincidenze che ogni tanto mi sono capitate e ho sempre guardato con molta perplessità quelli che ” E’ guarda il destino”.

Piano piano ho iniziato a capire che non so chi, il destino, o qualcuno dai piani alti, ti aiuta, ti mette accanto persone, di fronte pericoli, che in quel momento sono fondamentali per crescere, maturare, amare, odiare, e soprattutto per farti sentire vivo.

In realtà però con il passare degli anni ho capito che non importa quanto forte corri, quanto bravo sei in logica, quanta intuizione vanti, il destino ti fotte sempre. Sei lì che combatti per fregarlo, per cambiarlo, per deviarlo e lui aveva già deciso anche questo. Piangi, ti arrabbi e urli contro colui che sembra abbia già scelto. Continua a leggere “I destinati del destino – unosguardonelmondoblog”

Da ragazzino – Gianluca Marcucci

Finalmente ho fatto poker.
Mi lamentavo del fatto che molto spesso faccio fatica a trovare post interessanti che mi conquistino e mi entusiasmino, capaci di svoltare la storia all’ultimo o comunque di lasciarmi qualcosa buono o cattivo che sia (compresi i miei, scontato) Continua a leggere “Da ragazzino – Gianluca Marcucci”

“Le mie pagliuzze” di Dora Buonfino – recensito da Romeo

Romeo mi regala la recensione che ha scritto per il libro di Dora Buonfino intitolato “Le mie pagliuzze” e che con piacere condivido.

Se si pensa di leggere un argomento scottante e spinoso come l’abuso sui minori, si avrebbe voglia di chiudere gli occhi e far finta di nulla, soprattutto perché si considera impensabile e assurdo che un bambino possa subire una simile mutilazione dell’infanzia, e spesso si preferisce girare lo sguardo da un’altra parte, “non ascoltare” o “vedere”. La scrittura, lineare e incisiva, della Buonfino Continua a leggere ““Le mie pagliuzze” di Dora Buonfino – recensito da Romeo”

Vaffanculo

Questo post nasce da una collaborazione con Liza.
Ci siamo accorti di aver avuto entrambi la necessità di scrivere un articolo con una tematica comune e semplicemente ci è piaciuta l’idea che due persone estranee si scambiassero un punto di vista, ecco perchè io pubblicherò il suo e lei il mio.
Buona lettura
Sai quel momento catartico in cui pensi..
oh ma vaffanculo
Vaffanculo a tante cose…
A tutti i luoghi comuni e a tutte le frasi fatte,
vaffanculo a chi non capisce,

Continua a leggere “Vaffanculo”