100603

100603

Succede ancora,
anche se sempre più raramente,
che mentre la campagna dorme io mi ritrovo qua,
con la birra in mano percorrendo l’autostrada della coscienza.
Un sacco di persone a ordinate file composte che procedono al lento ritmo del perdono.
Squadriglie di correzione emotiva ferme ad ogni piazzetta di sosta.
N o n n e p o s s o p i ù ! ! !
Metto la freccia e mi butto in sorpasso.

(Johnny Brillante)

Parlar non serve

[Parlar non serve]

Ed io lo vedo…
..lo vedo quel filo di tristezza che affiora nel cilestrino dell’ occhi quando incrocio il tuo sguardo.
..quel filo di rabbia che se ne sta la…sul gozzo…senza salire o scendere…
…e quel sorriso oramai evanescente che piano piano il tempo saprà riconquistare…
…son certo che trepida il cuore e a scorrer nel corpo voglia di dolcezza.
….parlar…
…parlar non serve.

Johnny Brillante

La bambola

La Bambola
Mi risvegliai la mattina…al mio fianco troppi cadaveri….bottiglie di birra private delle loro interiora…smembrate e spossate come un tacchino per il giorno del ringraziamento
…che piomba impressionante…
ora mi ci vorrebbe una bella scopata…gia’…per recuperare…
un flash….
un lampo…
..rincoglionito come non mai m’alzo….apro la porta dell’armadio ed inizio a cianfrusagliare fra le porcherie che ci sono dentro…eccola la…ingrumata in un angolo…la tiro fuori….bella come il sole….ora dovevo trovare il sistema per gonfiarla…. mmm…..genialata…prendi e corri.

Continua a leggere “La bambola”

Desideri orionidi (Vent’anni dopo…)

A 60 chilometri al secondo

le Orionidi squarciano quest’immensa stoffa nera

Grossi macigni come pensieri pronti a caderci tra capo e collo

macigni che si accendono a contatto con l’aria

Ogni stella cadente un desiderio

Ma cos’è un desiderio?

E’ qualcosa che desideriamo ma per il quale

non siamo più disposti a lottare Continua a leggere “Desideri orionidi (Vent’anni dopo…)”

..e allora mambo!

..e allora Mambo!!  

 E’ ancora forte l’odore del mastice sulle mani e per quanto ti sforzi di lavarle un po’ ne resta sempre…
…eppure la stessa sensazione appicicaticcia sono certo di sentirla dentro…li…dove ho sempre tenuto nascosto tutto…
…li….sotto il costato…sotto quel vecchio piercing che aspetta di tornare al suo posto….sulla sx…..dove nessuno dovrebbe avere accesso per poterci frugare senza il nostro assenso.
…lo senti il mastice denso, filamentoso, che s’amalgama sempre più ad ogni battito, ad ogni sentimento, ad ogni emozione, ad ogni Continua a leggere “..e allora mambo!”

40° Delirium Tremens

Voglie di pensieri inauditi criticati dalle moltitudini.
Obiettivi, come orgasmi sigillati in un profondo oblio.
Pionieri della disperazione.
Messaggeri dell’intolleranza.
Guardiani del super-io.
Trainati da pochi, sporchi e putridi angeli offerti in olocausto.
Disgustose invocazioni di aiuto che l’eco respinge,
metamorfosi in locuste esorcizzate da un falso dio onnipotente.

(Johnny Brillante)

(Opera: Morbida costruzione con fagioli bolliti – Salvador Dali)

In collisione con l’inferno (arrivando dal Purgatorio)

In collisione con l’inferno (arrivando dal Purgatorio)

Odio le giornate che iniziano cosi…
pioggia, freddo, vento, sonno,
il bicchiere non è mezzo vuoto….
È vuoto del tutto…
e ad esserselo scolato non sono stato io ma il sistema.
A volte sogno di scappare da Continua a leggere “In collisione con l’inferno (arrivando dal Purgatorio)”

…WET NIGHT…

…wet night… 

ho camminato molto stanotte…come qualcuno sapeva…
…ho camminato per i campi dietro casa…..fra l’erba umida ed i vigneti in crescita….
ed ho incontrato Ciano…..
…lo conosco da una vita Ciano…o meglio..e’ lui che conosce me da una vita….
…so la sua storia e non mi stanco mai di ascoltarla…. Continua a leggere “…WET NIGHT…”

La nebbia è una stronza – Johnny Brillante

La nebbia è una stronza.
La nebbia fa male senza che tu te ne possa render conto…
T’avvolte, t’inguaina, t’impacchetta…per poi restituirti debole, fioco, incerto, scialbo…
La nebbia non ti regala nulla, a sua scelta, piano piano, ti concede qualcosa per poi togliertelo nuovamente. Continua a leggere “La nebbia è una stronza – Johnny Brillante”