Jungla di città – Adriano Celentano

Probabilmente sto attraversando un periodo difficile sul mio profilo mentale guerra/terrorismo, sono contro la guerra ma ucciderei una marea di bastardi, d’altronde ormai lo si è capito che la coerenza non è il mio punto di forza.
Non so nemmeno quale sia il nesso con questa canzone, probabilmente è semplicemente dettato dal senso di soffocamento sociale che mi sento addosso ultimamente.
Certo è che passare da Er Piotta a Celentano, dai Pentatonix ai Timoria, da Guccini ai Negramaro come si evince dagli ultimi post musicali denota un importante squilibrio psichico. Continua a leggere “Jungla di città – Adriano Celentano”