Il teatro che vorrei fare

Il teatro forse resta l’unica cosa pura in cui ci si possa ancora liberamente cimentare.
Posso scrivere un libro, puro, libero, semplice magari magnifico ma il suo successo non è dettato dal suo contenuto quanto da micidiali regole di mercato.
Posso immaginarmi un format televisivo innovativo, rivoluzionario, coerente ed avvincente, niente da fare decide il mercato.
Posso avere una buona parlantina, delle belle idee, posso essere un aggregatore, magari dietro il microfono di una radio a diffusione nazionale, niente da fare non rispetti i clich√© del mercato. Continue reading “Il teatro che vorrei fare”