Che dare – The Gang – per me una poesia

Quello che trovate qui sotto è il testo di una canzone dei The Gang che ascolto da almeno 20 anni, anche se il brano è del 1991, non so perchè ma è uno di quei brani che fa parte della colonna sonora della mia vita, forse semplicemente perchè dentro c’è tutto.
E’ molto bello ascoltato ma a me piace più leggerlo e viverlo come fosse una poesia, anzi, se fosse nato poesia sarebbe stato il pezzo perfetto.

Che dare?

Passa il giorno viene la sera
con il suo vecchio mantello
chiara e fredda sarà la notte
come lama di coltello Continua a leggere “Che dare – The Gang – per me una poesia”

Oltre – The Gang

 OLTRE

Oltre le sbarre e i confini
oltre il deserto
e ancora più in là
stanotte è caduta una stella
proprio sull’orlo della libertà.
Come un amore senza più amanti
o una guerra senza più spade
si resta senza più fiato
come dopo una corsa ormai senza più strade. Continua a leggere “Oltre – The Gang”

Bandito senza il tempo – Gang

BANDITO SENZA IL TEMPO

Un tempo fu un bandito
bandito senza tempo
uccise un presidente
ne ferì altri cento
Forse fu a vent’anni
o forse due di meno
era con Gaetano Bresci
sopra una nave lungo il Tirreno.
Giocarono a tresette
tresette con il morto
il terzo era un gendarme
il quarto un re dal fiato corto
un tempo fu a Milano
dove si va a lavorare
c’erano tante bande Continua a leggere “Bandito senza il tempo – Gang”

Sesto San Giovanni – Gang

Nel 1993 esce “Storie d’Italia” dei Gang, uno dei miei gruppi preferiti, per parole, per musica, per sostanza nei testi (sorvoliamo il fatto che certe idee siano condivisibili o meno vista l’appartenenza politica).
I Gang sono uno dei primi gruppi influenzati dal punk degli anni ’70, Continua a leggere “Sesto San Giovanni – Gang”