Felicità

Felicità

La felicità è un sentimento segreto, esclusivo,
inquisitorio, dolcissimo e supremamente crudele.
Vi si sta arroccati come in un palazzo di ferro e cemento, dalle grandi vetrate;
nello stesso tempo è un riflesso sull’acqua che non solo la brezza,
ma l’ombra di un passante può alterare…
La felicità non si narra.
Si può appena, come la pioggia scorrendo a rivoli sui vetri traccia e scancella delle figurazioni,
annotare i momenti salienti che ci consentono di intravederla.
E un’altra cosa so della felicità: che essa è muta.

(Vasco Pratolini)

Annunci

Per la serie…bacheca dei pensieri

Pubblico/ribloggo un bellissimo articolo di Tiasmo.

Vuoi prima la notizia buona o quella cattiva?

La notizia cattiva è che dio non esiste, è un’invenzione. La notizia buona è che c’è ogni volta che facciamo qualcosa di gratuito e giusto.

La notizia buona è che tutti abbiamo un pubblico, qualcuno a cui piacciamo. La notizia cattiva è che ci preoccuperemo sempre dell’unica persona che dal pubblico si alza e se ne va. Continua a leggere “Per la serie…bacheca dei pensieri”

Cogliere la bellezza

Una decina d’anni fa Joshua Bell, precoce violinista americano possessore di uno Stradivari del 1713 dal valore di 3,5 milioni di dollari (al momento quasi 3 milioni di euro) si mise presso la metropolitana di Washington a suonare alcuni brani di Bach, 6 per la precisione.
Solo 6 persone di fermarono per qualche minuto ad ascoltarlo, la maggior parte non lo degnò di uno sguardo, qualcuno senza fermarsi gli lasciarono qualche moneta tanto da raccogliere ben 32 dollari. Continua a leggere “Cogliere la bellezza”

Biko

E’ giusto equiparare l’apartheid al nazismo?
Se proviamo a guardarne il concetto, l’ideologia, beh è innegabile che un principio comune vi sia, entrambi puntavano ad una politica di segregazione delle razze, i tedeschi puntavano a salvaguardare quella che per loro era la razza pura, i bianchi d’Africa puntavano a dominare sulle persone di colore ritenendosi anch’essi una razza superiore.
Entrambe le ideologie sono state giustamente negli anni ampiamente condannate, sebbene l’apartheid sia finito poco più di vent’anni fa…e forse in certe forme nemmeno del tutto. Continua a leggere “Biko”

Ogni tanto mi affido allo spirito guida

Questa cosa nasce tanti anni fa, io e mia moglie eravamo ancora dei baldi diciottenni che aspettavano il fine settimana per evadere dalle rispettive routine familiari.
In occasione di una sagra nella quale camminavamo tranquillamente mano nella mano persi nei nostri discorsi e nei nostri progetti per il futuro ad un tratto smettemmo entrambi di parlare, ci fermammo e restammo entrambi immobili conquistati da un qualcosa, fu il nostro primo incontro con lo spirito guida. Continua a leggere “Ogni tanto mi affido allo spirito guida”

Ci hanno scisso

E’ ufficiale ci hanno scisso.
Si scisso, voce del verbo scindere.
Ci hanno scisso come una molecola viene scissa nei singoli elementi che la compongono, potremo anche dire che ci hanno frazionato che forse renderebbe più l’idea.
Prendiamo gli Italiani, al 31 dicembre 2017 eravamo 60.483.973 ora migliaio più migliaio meno restiamo comunque una cifra del genere con la differenza che negli ultimi anni non possiamo più leggere un numero unico ma dovremo immaginarci come elementi singoli, quindi ognuno di noi corrisponde ad un sessantamilioniquattrocentottantaremilanovecentosettantareesimi. Continua a leggere “Ci hanno scisso”

Lo vedi, è la lingua – Roberto Sanesi

Lo vedi, è la lingua

E così ora ti senti
piovigginoso, malato, pieno di avverbi autunnali,
di sostantivi distratti, di oggetti ritrovati
e subito perduti, sgretolati, di annotazioni che scorrono
per troppe pagine al piede della vita, e non sai
come funziona il gioco del rimando. Continua a leggere “Lo vedi, è la lingua – Roberto Sanesi”

Quelli delle cose facili

Ho l’impressione che le cose nel tempo siano cambiate, siamo sempre più circondati da quelli delle cose facili.
Vedo in giro sempre più persone rivolte alle scelte superficiali e di convenienza sacrificando la sensazione di una maggiore soddisfazione quando si lotta per ottenere qualcosa e accontentandosi di quella poca gratificazione guadagnata senza rompersi tanto le scatole. Continua a leggere “Quelli delle cose facili”